Banking 2.0: The New Wave of Banking & Finance

PREMESSA

La recessione economica che attraversiamo è la più complessa e dura degli ultimi 50 anni, la banca ne vive tutti gli effetti impedita a reagire tempestivamente da una contraddizione che ha profonde radici.
Gli istituti bancari si trovano di fronte ad un mercato che da un lato esprime potenziali inferiori e dall'altro viene regolato da un nuovo sistema legislativo e di controllo che costringe a ripensare gli elementi costituenti del bilancio. Il conseguente e complesso intervento di risistemazione dei processi distributivi ed amministrativi impatta con una forte crisi di valori interni, già in corso da diverso tempo, che rispecchia ed amplifica la discussa reputazione esterna. I mass media in generale hanno imputato,talvolta ingenerosamente, la responsabilità della crisi sugli operatori finanziari. A sua volta la dirigenza bancaria, non è stata capace di comunicare in maniera chiara continua e positiva con i propri interlocutori, Clienti e Risorse.
Si è così alimentata la confusione, si è diffuso pessimismo ed estraneità. Indebolita da un sistema decisorio ormai profondamente contrassegnato dal verticismo -che implica minori deleghe e, dunque minor senso di responsabilità delusa da un ricambio manageriale incompiuto, rallentata da nuovi e contradditori vincoli la banca deve ripensarsi, ripartendo dai fondamentali per guardare in avanti. Il ripensamento dei modelli relazionali dovrà coinvolgere tutte le risorse umane. Si dovrà operare, in forme e ritmiche nuove, un forte intervento di reimpaginazione delle competenze e una ricostruzione altrettanto importante dei valori e delle motivazioni di fondo del mestiere.
Senza una partecipazione corale, appassionata, nel quadro di un disegno generale capace di solidificare il tessuto valoriale della banca qualsiasi ipotesi di sviluppo sarà sterile, quanto vana.

CONTENUTI GENERALI

Il workshop ha la finalità di esplorare da un lato i problemi principali dall'altro esplicitare le soluzioni che nel mondo si stanno in questo momento sperimentando. La discussione e gli approfondimenti terranno conto delle più efficaci esperienze, e approfondiranno le strategie di recupero del sapere d'impresa e la creazione di reti sociali di relazione capaci di fertilizzare e di rinvigorire il tessuto morale e valoriale del capitale umano. Un'attenzione particolare sarà data agli aspetti di regia e d'impianto degli interventi di miglioramento esaminando alcune specifiche realtà.

OBIETTIVI

  • valutare l'impatto sulla banca della crisi relazionale ed economica
  • definire un quadro chiaro della situazione attuale
  • priorizzare le attività rispetto ai problemi
  • approfondire e valutare le possibili soluzioni

QUALI SONO I VANTAGGI

Comprendere l'articolazione dei problemi la loro interazione il loro impatto sui ricavi della banca. Approfondire i legami tra i nuovi sistemi di controllo e il processo di relazione con il cliente. Scambiare esperienze e idee sulle soluzioni più praticabili e sulle loro implicazioni.

CHI PUO' ESSERE INTERESSATO

Ruoli e figure professionali di riferimento:

  • direttore generale
  • direttore sistemi informativi
  • responsabili della rete
  • direttore risorse umane
  • direttore organizzazione
  • responsabili delle funzioni di staff
  • direttore comunicazione interna

MODULI DEL WORKSHOP

  1. Crisi: impatto morale e strutturale
  2. Gli elementi fondamentali della struttura interna della banca e la loro contraddizione con il bisogno di cambiamento
  3. Le strutture, il processo decisorio, la capacità di servizio
  4. Ricostruire il mestiere, affrontare il mercato
  5. La nuova rete sociale, l'accelerazione della comunicazione, l'allargamento della capacità creativa, la diffusione del valore interno. Nuovi scenari. 

WORKSHOP LEADER

Corrado Fois, esperto del settore banking-finance-insurance.
Dopo l'università si è specializzato in discipline distributive ed organizzazione. Le prime esperienze lavorative sono alla Rai dove opera nei comitati per la riforma delle telecomunicazioni , passa quindi al Gruppo La Rinascente dove segue nuove iniziative , processi di sviluppo, sistemi di networking interno nell'ambito della Direzione Organizzazione e Personale.
Lasciata l'Impresa nella metà degli anni ottanta fonda con alcuni soci La Isso spa che diviene in breve tempo una delle più note società italiane di consulenza e di servizi alle Aziende. Dopo anni di interessante attività la Isso si fonde con Watson Wyatt World Wide e ne diviene una branch di significativa importanza internazionale. Ritorna in Azienda e ricopre il ruolo di Direttore Risorse Umane del Banco di Sicilia ed in seguito Direttore Centrale Organizzazione e Risorse Umane del Gruppo Banca di Roma. Con la creazione di Capitalia ricopre il ruolo di Direttore Responsabile dello Sviluppo Risorse della Holding.
Attualmente opera come consulente per alcune grandi banche nazionali ed internazionali nel campo dello sviluppo manageriale, del coaching, e della revisione organizzativa. E' stato consigliere di Amministrazione in alcune grandi imprese italiane ed esterne.
Collabora con diverse Università nella ricerca di nuove soluzioni organizzative. E' autore di moltissimi articoli editi nelle più conosciute riviste del settore e di libri specificamente dedicati alla managerialità diffusa ed alla creazioni di nuovi processi relazionali all'interno del sistema Impresa.